Cover of I Misteri Del Processo Monti E Tognetti

I Misteri Del Processo Monti E Tognetti

Auhtor: Gaetano Sanvittore

Language: italian
Published: 1869

Genres:

fiction and literature
Downloads: 283
eBook size: 205Kb

Review by Bob Tobias, April 2008


Rating: (***)
Copyright: Public Domain in the U.S.
Please check the copyright status in your country.

Summary of the Book 'I Misteri Del Processo Monti E Tognetti':

I Misteri Del Processo Monti E Tognetti Italian Edition by Gaetano Sanvittore. From Chapter I. V ha in Roma una classe di preti diseredati che non hanno alcuna parte nell orgia dei lauti piatti e delle grasse prebende. Questi sciagurati vengono chiamati comunemente preti di vettura. Per essi il maggior provento di lucro e quello che traggono dai mortori e perci o a somiglianza dei corvi costoro fiutano l odore dei morti e calano a stormo sul fresco cadavere di un estinto.La loro opera tanto per l associazione come per la messa viene appigionata da un sensale che contratta a cottimo col sagrestano della parocchia gli fornisce un dato numero di preti e distribuisce a ciascuno di essi la dovuta mercede. La parte migliore del mortorio rimane naturalmente al sensale e al sagrestano quelli che ne ricavano minor profitto sono i preti di vettura. Questi preti traggono dunque una magra esistenza accanto alle lautezze dei prelati e dei cardinali. Potrebbero paragonarsi al mendico che raccatta le briciole sotto la mensa dell Epulone. Un prete di vettura fra i cinquanta e i sessant anni piccolo magro con un viso da buon uomo su cui stavano dipinte le afflizioni di una vita stentata il quale rispondeva appunto al nome di don Omobono sgambettava per le vie di Roma nella mattina del giorno 22 ottobre 1867.Il suo cappello colle ale disfatte il suo abito stretto e monco le calze di un nero rossastro e le scarpe scalcagnate attestavano lo stato poco florido delle sue finanze mentre i lineamenti del suo volto smunto portavano l impronta della timidezza e della rassegnazione. Don Omobono entr o in una modesta casa della Longara e salita una scala buss o a una porta di povera pparenza. --Avanti disse dall interno una voce di donna. Il prete tir o la funicella che alzava il saliscendi ed entr o dicendo --Lodato sia Ges u Cristo --Sempre sia lodato rispose una donna di et a avanzata dalle sembianze oneste dall aspetto pulito la quale stava seduta presso una tavola facendo la calza.

Excerpts from the Book 'I Misteri Del Processo Monti E Tognetti':


... alla signora velata, ch'era rimasta immobile in piedi, nel mezzo della stanza, la salut chinando la testa. -Signora. Ed usc. Appena fu partito ...
... d'un cardinale, e potentissimo. Vi far arrestare. -Dunque anche tu, povera madre, sclam il giovane, anche tu sei vittima di questo abborrito potere ...
... fin da quando cominci a prepararsi il movimento rivoluzionario delle provincie romane, si trov incompatibile col nuovo indirizzo delle cose e infatti ...
... foga irresistibile della passione che trascina invincibilmente gli uditori. Tutto l'entusiasmo dell'amor patrio e dell'abnegazione era impresso nelle ...
... di aspettare qui in tua compagnia la persona con cui dovete partire. Egli si tratterr qui senza sospetto, finch verr la forza ad arrestarlo. ...
... parole (colle quali alludeva chiaramente alla setta gesuitica) con una tinta finissima di sarcasmo, lanciando insieme un'occhiata significante all'indirizzo ...
... buona Maria, vieni. che ti accaduto. Cos disse la principessa, quando fu sola colla povera donna, rialzandola, e accogliendola amorosamente ...
... questo modo fai il tuo dovere. esclam Marini tutto infuriato. Stai a far conversazione coi carcerati e di pi dici loro quello che non devono ...
... a lei, che parlavano di gravi indizi, di prove, di confessioni, di pene estreme, e tremende e in quella incertezza paurosa quanto fosse straziata l'anima ...
... Sacra Consulta, e sulle loro teste sta sospeso il ferro della ghigliottina. E poteva io intanto starmene in sicurezza, sano e salvo, al di l dei confini, ...
... piedi, salut l'uditorio a diritta e a mancina, poi cominci il suo discorso cos:. -Eccellentissimi e reverendissimi monsignori giudici. Dappoich, per ...
... fibre pi sensibili del suo cuore. E siccome la famiglia Rizzi una delle pi potenti di Roma, per mezzo di lei non sar difficile ottenere la grazia di ...
... fogliame del boschetto. XXVIII. Spionaggio. L'avvocato sostenne la principessa che vacillava. -Non si devono frapporre indugi, disse una voce ...
... in quel luogo, e gli pose in mano del denaro che, l'altro guard, e numer ben bene prima di allontanarsi. Il giovane fuggitivo non era troppo rassicurato ...
... segno della benedizione, e gli disse:. -Venite a trovarmi. Il cardinale rispose a mezza voce:. -Quando ritorner, Santit, sar troppo tardi. Il ...
... che dormiva: lo risvegliarono, e gli annunziarono che si avvicinava l'ora della sua morte. Egli fu assalito da una spasmodica contrazione dei nervi: quella ...
... il colonnello present a Lucia un portafoglio. Lucia Monti balz in piedi con uno slancio, e sebbene un tremito convulsivo l'agitasse, rimase ...
... Ghirelli si congiungono a quelle di Menotti che arriva fino a sei miglia di distanza da Roma. Cos procedendo le cose degli insorti, e avvicinandosi ...
... dei Francesi, codesto nuovo insulto ai patti giurati, al diritto, all'onore, codesta nuova violenza usata dalla nazione madre delle rivoluzioni alla pi ...
... fino all'ultimo istante che, un atto di clemenza avesse risparmiata la vita a quei due infelici e lo credevamo tanto pi, che gi da pi di un anno ...